Regolamento

Regolamento

MiRando Milano – 2018

Art. 1 – La Terza edizione di MIRANDO Milano, la Randonnèe dei Navigli milanesi, è una manifestazione cicloturistica non competitiva organizzata dalla ASD Pedale Veloce Agoal di Milano e da 1001 Eventi.
Art. 2 – La manifestazione si svolge il 18 febbraio 2018 con partenza libera, alla francese, dalle ore 9 alle ore 9.30 dalla Ex-Fornace in Alzaia Naviglio Pavese 16 a Milano.
Art. 3 – MIRANDO Milano si svolge lungo un percorso di 60 km e un percorso di 100 km, utilizzando le piste ciclabili del Naviglio Pavese, del Naviglio di Bereguardo e del Naviglio Grande, come di seguito descritti:
Percorso 60 Km: Ex-Fornace Alzaia Naviglio Pavese 16, Milano – Naviglio Pavese – Moirago – Badile – Deviazione per Binasco – Santa Caterina – Cascina dell’Acqua – Naviglio di Bereguardo – Cascina Conca – Abbiategrasso – Naviglio Grande – Gaggiano – Corsico – Ex-Fornace Milano
Percorso 100 Km: Ex-Fornace Alzaia Naviglio Pavese 16, Milano – Naviglio Pavese – Moirago – Badile – Casarile – Pavia – Ponte Coperto di Pavia – Str. Canarazzo – Cantarana – Zerbolò – Parasacco – Ponte delle Barche – Bereguardo – Naviglio di Bereguardo – Cascina dell’Acqua – Cascina Conca – Abbiategrasso – Naviglio Grande – Gaggiano – Corsico – Ex-Fornace Milano.
Art. 4 –  Al brevetto MIRANDO Milano può partecipare qualsiasi ciclista purché in possesso di regolare tessera rilasciata da una ASD appartenente ad un Ente o Federazione della Consulta e di una assicurazione di responsabilità civile tramite l’ASD per la quale è tesserato. Possono partecipare anche i ciclisti individuali in possesso di certificato medico rilasciato come prescritto da DM 26/04/2013 e di una assicurazione responsabilità civile personale.

Art. 5 – Sono ammessi tutti coloro che, nel giorno in cui si svolge la manifestazione, abbiano compiuto il 18° anno e non abbiano superato il 75° anno d’età, ferme restando le regole previste dall’Ente di appartenenza della ASD organizzatrice.
Art. 6 – Il ciclista ha l’obbligo, prima della partenza, di essere in regola con il versamento della quota di partecipazione e deve accettare, senza riserve, quanto previsto nel presente regolamento compilando e sottoscrivendo con firma leggibile l’apposito modulo-dichiarazione di responsabilità (delibera liberatoria) predisposto dall’ASD organizzatrice.
Art. 7 – Sono ammessi tutti i tipi di bicicletta con trasmissione a catena purché siano mossi dalla sola forza muscolare.
Art. 8 – Ogni ciclista partecipante, essendo a conoscenza che le strade percorse non sono presidiate dalle ASD organizzatrice, deve considerarsi in libera escursione personale, ha l’obbligo del casco protettivo e del rispetto del Codice della Strada nonché, ove presenti, deve utilizzare le piste ciclabili. Per il percorso di 100 km, nei tratti di pista ciclabile che costeggiano le alzaie, il ciclista singolo o in gruppo deve rispettare la velocità massima indicata dai cartelli esposti ai lati del percorso; il tratto stradale compreso tra Corsico e l’Arrivo ha la sede stradale con le rotaie del tram e pavimentazione con lastroni di granito con accentuate sporgenze; non è presente alcun servizio di assistenza sanitaria e meccanica curato dalla ASD organizzatrice.
Art. 9 La ASD organizzatrice non può in alcun caso essere ritenuta responsabile degli incidenti che possono accadere nel corso dello svolgimento del brevetto.
Art. 10 – Ogni ciclista deve provvedere personalmente a tutto quanto è necessario per il completamento del brevetto e, fatta eccezione per i punti in cui è situato il controllo, è vietata lungo il percorso qualunque forma di assistenza prestata da persone al seguito del ciclista e finalizzata a consentire il regolare prosieguo della prova.
Art. 11 – Ogni ciclista riceve alla partenza una Carta di Viaggio ed il Road Book con indicazioni sull’itinerario e posti di controllo.  Nei posti di controllo, il ciclista deve obbligatoriamente far controllare detta Carta per la regolare vidimazione.
La mancanza di una vidimazione, lo smarrimento, o l’esibizione della Carta di Viaggio non leggibile comporta l’esclusione dal brevetto. La tessera magnetica può comprendere un codice barra (optional) che verrà letto da un lettore (optional) alla partenza, all’arrivo, e nei posti di controllo designati. Il ciclista ha obbligo di custodire con la massima cura la Carta di Viaggio, sia per ottenere l’omologazione che per agevolare la lettura del codice a barre (optional).
Art. 12 – La vidimazione e/o lettura della Carta di Viaggio è effettuata al posto di controllo indicato nella stessa da personale delegato dall’ASD organizzatrice.
Art. 13 – Il passaggio in ogni posto di controllo deve essere fatto tra l’ora d’apertura e l’ora di chiusura riportate sulla Carta di Viaggio. Il ciclista deve rispettare dette zone orarie. Il non rispetto delle zone orarie comporta la non omologazione del brevetto anche se questo all’arrivo è effettuato nel tempo limite. I tempi massimi e minimi per lo svolgimento del brevetto sono indicati dall’organizzatore nella Carta di Viaggio nel rispetto della velocità minima di 15 km/h e massima di 30 km/h.
Art. 14 – All’arrivo ogni ciclista deve esibire al personale della ASD organizzatrice la Carta di Viaggio completa di tutte le vidimazioni per poter essere omologata. La Carta di Viaggio è personale ed obbligatoria per ogni randonnée ed unico documento che, controllato e riconsegnato all’arrivo al ciclista, valida il regolare svolgimento del brevetto.
Art. 15 – L’ASD organizzatrice, al termine del brevetto, compila, in ordine alfabetico, l’elenco dei ciclisti regolarmente giunti all’arrivo con il tempo impiegato e lo trasmette all’ARI per l’omologazione definitiva.
Art. 16 – Il brevetto non è una competizione e non comporta nessuna stesura di classifiche e nessun riconoscimento di premi individuali. A discrezione della ASD organizzatrice sono previsti premi a sorteggio individuali e per le ASD che iscrivono il maggior numero di propri ciclisti tesserati.

Art. 17 – Il ciclista che dovesse ritenere ingiusta la decisione della ASD organizzatrice di considerare non regolarmente conclusa la sua prova, può presentare reclamo in forma scritta entro le 12 ore successive dal termine del brevetto indirizzandolo all’ARI (Audax Randonneur Italia) e per conoscenza alla stessa ASD organizzatrice del brevetto ARI,
sentite le controdeduzioni della ASD organizzatrice del brevetto, decide in merito dandone comunicazione ad entrambi i soggetti senza ulteriore possibilità di appello.
Art. 18 – La quota di partecipazione alla Terza Edizione di MIRANDO Milano è di euro 10,00 (dieci/00); il pagamento della quota di partecipazione da diritto a ricevere il numero di gara, da esporre obbligatoriamente sulla bicicletta durante la manifestazione, a un ristoro lungo il percorso, al ristoro all’arrivo, a partecipare all’estrazione dei premi a sorteggio e, limitatamente ai primi 500 iscritti, agli omaggi messi a disposizione dall’organizzazione.

Art. 19 – Le iscrizioni al brevetto si possono effettuare:
– online sul sito www.mirandomilano.it
– online sul sito www.audaxitalia.it
– online su https://shop.endu.net/edit/42522
– presso i negozi indicati nella sezione Programma del sito della manifestazione compilando il modulo di iscrizione e versando contestualmente la quota di partecipazione,

– sabato 17/02/2018 dalle ore 15 alle ore 19.30 e domenica 18/02/2018 fino alle ore 8.30 presso la Ex-Fornace in Alzaia Naviglio Pavese 16 a Milano.
Art. 20 – Le iscrizioni cumulative possono essere effettuate compilando il modulo disponibile nella sezione Iscrizioni del sito www.mirandomilano.it, allegando copia della quota di partecipazione da effettuarsi con un unico versamento cumulativo. Ogni dieci iscrizioni cumulative sarà omaggiata una iscrizione.
Art. 21 – Il termine ultimo per le iscrizioni online è giovedì 15 febbraio 2018 alle ore 14. Tale termine potrà essere modificato in caso di raggiungimento del numero massimo di 1000 iscritti e a giudizio insindacabile della ASD organizzatrice per esigenze operative e di sicurezza dei partecipanti.
Art. 22 – Qualora la manifestazione non dovesse svolgersi per cause di forza maggiore la quota di partecipazione non verrà restituita.
Art. 23 – La ASD organizzatrice si riserva la facoltà di modificare il presente Regolamento dandone opportuna comunicazione sul sito www.mirandomilano.it nella pagina News.
Art. 24 – Informazioni e comunicazioni: tel. 3284178008 email: mirandomilano@gmail.com
Art. 25 – La ASD organizzatrice declina ogni responsabilità per eventuali incidenti o danni occorsi ai partecipanti e a terzi prima, durante e dopo lo svolgimento della manifestazione.